sabato 21 febbraio 2009

L'Italia è morta

La Repubblica Italiana è morta. Dopo le ultime leggi totalitarie approvate dal governo Berlusconi e dopo lo scioglimento del PD in seguito all'abbandono del leader Veltroni, il Santo e Supremo Impero è sceso in campo. In poche ore il piano denominato "Impero Strikes" ha messo in ginocchio l'Italia. Gli Imperiali hanno conquistato rapidamente le principali basi militari, le città e le zone più importanti, oltre agli snodi cruciali delle rete ferroviaria e automobilistica. In meno di un'ora la capitale d'Italia, Roma, è caduta senza quasi colpo ferire. Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, è stato arrestato con l'accusa di alto tradimento insieme alla maggior parte del suo esecutivo, dei presidenti della Camera e del Senato e dei maggiori rappresentati dei partiti della maggioranza. Inoltre dalle prime informazioni giuntaci sembra che il PDL così come la Lega e l'MPA sono stati sciolti con l'accusa di essere anticostituzionali. Impero, dopo la caduta di Roma, si è proclamato nuovo reggente del paese in attesa delle prime elezioni libere da anni, ha anche proclamato lo scioglimento del Parlamento a tempo indeterminato e la separazione completata tra Chiesa e Stato. Ha inoltre deplorato il crescente razzismo che scuote il paese ed ha proclamato solennemente che ogni persona, di qualunque sesso, religione, razze, istruzione, è pari davanti al nuovo stato che intende costruire con l'aiuto degli italiani onesti. Ma ecco una parte del suo discorso tenutosi davanti a Palazzo Chigi:

"La Repubblica Italiana è morta oggi, dopo una lunga agonia. E' stata una scelta obbligata, un eutanasia che abbiamo compiuti perché costretti da quanto stava avvenendo in questo paese. E' solamente colpa vostra e mi rivolgo a tutti gli italiani soprattutto ai politici della cosiddetta sinistra, di quello che è stato il PD. Siete dei coglioni, avete permesso a Berlusconi di trasformare in questi anni il vostro paese in un regime dittatoriale. Mi avete costretto ad intervenire e tutto perché non sapete fare opposizione, perché non sapete fare il vostro dovere. Ciò che è successo durante il fascismo non vi ha fatto imparare nulla? Volevate andare ancora sull'Aventino? Siete colpevoli tanto quanto i politici di destra e come loro pagherete il giusto fio per quanto non avete fatto. Siete rimasti nei salotti a discutere di semantica, a dividervi in correnti, mentre il paese andava in pezzi, mentre rimaneve indietro rispetto al resto del mondo, ma ora la musica cambia. Da ora in poi collaboraremo con il resto del mondo per procedere spediti verso l'ambintalismo, verso un'industria che non crei rifiuti, verso un mondo pulito e ecosostenibile. Tutti avranno pari diritti e doveri, l'istruzione sarà rivoluzionata, così come ogni servizio pubblico, vi prometto che d'ora in avanti e per sempre, questo paese tornerà ad essere sano, ad essere il faro dell'Occidente. Vi annuncio inoltre che le pene, tutte le pene, saranno molto più severe e che i processi verrano snelliti in tempo di esuzione. Fino a che non verrà ripristinata la sicurezza nazionale mi vedo costretto a reintegrare la pena di morte per Alto Tradimento. Questa è una svolta epocale per il nostro paese e per farvi capire quanto sia epocale, come fece V, anch'io do un taglio al passato! Questo "

Successivamente, come avrete potuto sicuramente vedere nei tg della sera, sulle note della 1812 Overture di Cajkovskij, davanti ad una folla attonita Palazzo Chigi è stato fatto brillare dopo essere stato evacuato.

2 commenti:

Claudia ha detto...

un sogno...ma gli italiani sono letargici e creduloni..non capiscono che li si prende per il **** finchè non è troppo tardi ^___^

x-kiss

x23

Valberici ha detto...

Eh....magari ;)